image description

Progetti per il sociale: la Casa di Vetro.

Rinascita e valorizzazione del rione più famoso di Napoli

“Forcella Alla Luce del Giorno” ha l’obiettivo è di migliorare la qualità della vita e contribuire alla rinascita e alla valorizzazione del Rione più famoso di Napoli. Attraverso percorsi di recupero urbano e sociale, diffondendo la cultura del bello ed investendo nei giovani. 

La prima azione prevede un investimento iniziale di 1 milione e 300 mila euro per riqualificare uno spazio abbandonato dove sorgerà il polo educativo La Casa di Vetro.

Sciuker Frames sostiene l’ampio progetto di recupero che inizia con la riqualificazione di una ex vetreria di 630 metri, uno spazio abbandonato da oltre 20 anni. Dopo una completa ristrutturazione, che terminerà entro l’estate, nascerà La Casa di Vetro, un luogo destinato a diventare un punto di aggregazione sociale per giovani del quartiere e di contrasto alla devianza giovanile. 

La Casa di Vetro sarà uno spazio polifunzionale per bambini e famiglie, dove sorgeranno un doposcuola, un polo di educazione musicale e per attività ricreative, e che darà la possibilità di avviare corsi di formazione per giovani e donne.

Il progetto “Forcella Alla Luce del Giorno” prevede una serie di azioni, oltre la nascita de La Casa di Vetro, che saranno attivate sul territorio per permettere la valorizzazione e il recupero del tessuto sociale e imprenditoriale del quartiere.

La Casa di Vetro è solo la prima di una serie di azioni in programma per il recupero del territorio sociale e imprenditoriale della zona: sulla scorta dell’esperienza dell’orchestra giovanile Sanitansamble nascerà la piccola orchestra di Forcella, si attiverà un laboratorio stabile di restauro della Chiesa dell’Augustissima Arciconfranternita della Disciplina della Croce e della chiesa di Sant’Agrippino, sarà aperta al pubblico con visite guidate l’area archeologica di Carminiello ai Mannesi, saranno isituite due scuole per liutai e una per pizzaioli, nell’ottica del recupero degli antichi mestieri. Ultimo, ma non meno importante, il ripristino dei locali dell’ex biblioteca del cortile interno a ridosso della sacrestia nel complesso della Basilica di San Domenico Maggiore per trasformarli in un luogo di incontro e aggregazione per i giovani studenti la gestione sarà affidata a una cooperativa di giovani.

foto3

L’iniziativa è stata illustrata ieri durante la conferenza stampa di presentazione, alla presenza di: ENRICO PANINI –ViceSindaco di Napoli, ERNESTO ALBANESE – Presidente de L’Altra Napoli Onlus, CARLO BORGOMEO – Presidente Impresa Sociale Con i Bambini, MASSIMILIANO TARANTINO – Responsabile Comunicazione Corporate e Relazioni Istituzionali Gruppo Feltrinelli, LUCIANO GARELLA –  Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, PAOLO MAZZOTTO – Presidente Fondazione BNL – Gruppo BNP Paribas, ROBERTO VELARDI – Presidente Associazione Amici Di Carlo Fulvio Velardi, ANTONIO LUCIDI – Presidente Sanitansamble.