image description

Perchè scegliere le finestre in legno alluminio

L' infisso in legno alluminio rappresenta l'evoluzione migliorativa dell'infisso in legno

PERCHÉ SCEGLIERE 
LE FINESTRE IN LEGNO ALLUMINIO 
L’INFISSO IN LEGNO-ALLUMINIO 
RAPPRESENTA L’EVOLUZIONE 
MIGLIORATIVA DELL’INFISSO IN LEGNO

Dalla letteratura classica, dagli scavi archeologici compiuti a Pompei ad Ercolano e ad Ostia, sono emerse informazioni riguardanti i sistemi costruttivi e i materiali utilizzati dagli antichi Romani nelle loro costruzioni. Fin da allora (III secolo a.C.) si è visto che esistevano “serrami” sottoforma di telai in legno. La naturale evoluzione dei “serrami” in legno è rappresentata dall’infisso in legno-alluminio.

Questa tecnologia costruttiva consiste nel rivestire il legno all’esterno con uno strato sottile di alluminio per preservarlo dagli agenti atmosferici, rendendo praticamente non dovuto ogni successivo intervento di riverniciatura. I serramenti in legno-alluminio uniscono il fascino, l’alto grado di coibentazione termica e acustica del legno con la facile estrudibilità, colorabilità e resistenza agli agenti atmosferici dell’alluminio. Un connubio perfetto che consente, inoltre, di realizzare serramenti bi-colore, interno ed esterno.

 

EFFICIENZA ENERGETICA 
E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Non solo estetica, oggi energia e inquinamento sono i maggiori problemi che l’intera comunità internazionale sta affrontando per evitare di apportare danni irreversibili all’intero eco-sistema mondiale.

Per questo nel costruire o ristrutturare un involucro edilizio si è sempre di più alla ricerca di maggiore qualità, efficienza energetica ed eco-sostenibilità. Ogni mese in Europa e finalmente anche in Italia, nascono nuove costruzioni basate sui principi della Filosofia Green, dello standard LEED®, delle Case Passive sia per risparmiare risorse sia per creare ambienti confortevoli per chi vi dovrà risiedere.

Se vogliamo consentire alla nostra generazione di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità dei nostri figli di fare altrettanto dobbiamo necessariamente orientare la scelta dei materiali, quando possibile, su quelli ecosostenibili.

Per questo, non solo per semplici gusti estetici, la scelta dei serramenti diviene determinante per avvicinarsi ad un sistema di produzione sempre più attento alle problematiche della sostenibilità e del risparmio energetico.

 

 

IL LEGNO UNA MATERIA NATURALE 
RINNOVABILE

Il legno è l’unica materia prima al mondo che, mentre cresce, toglie anidride carbonica all’atmosfera e libera ossigeno. Per crescere infatti, tramite il processo di fotosintesi clorofilliana, la pianta utilizza energia, luce e anidride carbonica. Una pianta giovane cresce molto in fretta e utilizza al massimo questi 3 elementi, migliorando la qualità dell’aria. Una pianta vecchia, invece, ha crescita residua molto lenta. Pertanto, una scelta ecologica corretta suggerisce che quando una pianta è matura venga abbattuta e sostituita con piante più giovani.

 

LA GESTIONE CORRETTA 
DELLE FORESTE

La necessità di garantire una gestione corretta delle foreste, affinché rimangano una risorsa per le generazioni future, ha portato alla nascita e allo sviluppo di schemi di certificazione forestale come il programma PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Schemes).

 

 

LA TRACCIABILITA’

I principali schemi PEFC garantiscono sia l’uso delle foreste e del loro territorio, nel rispetto della biodiversità, produttività, capacità di rinnovazione, vitalità, mantenendone le funzioni ecologiche, economiche e sociali e non danneggiando altri ecosistemi; sia la tracciabilità del legno, attestando che i processi di produzione soddisfino i requisiti stabiliti e nessun legname utilizzato provenga da fonti illegali o da aree protette. Attualmente sono circa 200 milioni gli ettari di foreste certificate PEFC, che producono milioni di tonnellate di legname certificato.

La certificazione FSC (Forest Stewardship Council) è il processo di ispezione condotto in foreste o piantagioni forestali, per valutare in che modo queste sono gestite rispetto a un determinato insieme di principi e criteri di buona gestione.

Leave Comment